Clara SpA: Rifiuti inerti, la normativa impone lo stop al ritiro anche presso i Centri di Raccolta

0

A partire da lunedì 1° febbraio, presso i Centri di Raccolta CLARA non sarà più possibile conferire i rifiuti da costruzione e demolizione.

Il Decreto Legislativo 116/2020, in vigore dal 1° gennaio scorso, ha infatti introdotto modifiche al sistema di classificazione dei rifiuti, profilando l’esclusione dei rifiuti inerti dal ciclo della gestione dei rifiuti urbani. Da qui il divieto, per i gestori, di accettarne la consegna ai Centri di raccolta o attraverso altri servizi. La Regione Emilia-Romagna aveva emesso, a fine anno, una propria nota, con cui consentiva, fino al 31 gennaio 2021, di derogare agli obblighi del D. Lgs. 116: in assenza di ulteriori modifiche o deroghe da parte degli Enti competenti, da lunedì il servizio sarà dunque sospeso.

Cessa inoltre definitivamente la presa in carico di richieste di ritiri a domicilio su chiamata di tali rifiuti e, per analogia operativa, degli pneumatici, trattandosi di servizi finora attivi solo in alcuni Comuni e per i quali il numero di richieste era molto esiguo.

Gli pneumatici, di provenienza esclusivamente domestica, continueranno invece ad essere accettati, in quantità limitata e regolata, nei Centri di raccolta. L’elenco aggiornato dei Centri allestiti con cassoni dedicati alla raccolta degli pneumatici è consultabile sul sito www.clarambiente.it.

print
Condividi.

Comments are closed.